Frantumaglie

Propositi di inizio anno

L’ultimo giorno dell’anno sono “inciampata” nel libro La frantumaglia di Elena Ferrante. Libro leggero ma intenso che mi ha accompagnata in questo passaggio tra il vecchio e il nuovo. Mi ha colpito molto il messaggio di auguri dell’ autrice ai suoi editori per il XV° anno della casa editrice e/o (1992). Oltre all’immagine, non banale, della bellezza e delicatezza del fiore di cappero che io custodisco con affetto in memoria  dalle estati passate a Vieste, è il simbolo di tenacia che questa pianta esprime nel combattere un ambiente che a noi sembra ostile (ma che evidentemente non lo è per questa specie) a colpirmi.

In questo mondo in cui si è spinti all’omologazione, all’appiattimento – anche nella comunicazione – riuscire a produrre fiori di cappero la trovo un’immagine energica e ben augurante per noi e per i nostri amici. Speriamo che il 2018 faccia sbocciare tanti fiori di cappero.Fiori e capperi di Pantelleria

“In una delle tante case in cui ho abitato da ragazza, a ogni stagione cresceva un cespo di cappero sulla parete rivolta a est. Era pietra nuda, mal connessa, non c’era seme che non trovasse una zolla. Ma quel cappero, soprattutto, cresceva e fioriva così superbamente, e d’altra parte con colori così delicati, che me n’è rimasta in mente un’immagine di forza giusta, di energia mite. Il contadino che ci affittava la casa falciava via le piante ogni anno, ma inutilmente. Quando abbellì la parete con l’intonaco, distese una colata uniforme con le sue mani e poi la dipinse d’un celeste insopportabile. Io aspettai a lungo, fiduciosa, che le radici del cappero avessero ancora la meglio e increspassero all’improvviso la calma piatta della parete.
Oggi, mentre cerco la via degli auguri per la mia casa editrice, sento che successe. L’intonaco mise crepe, il cappero riesplose coi primi germogli. Perciò auguro alla e/o di seguitare a lottare contro l’intonaco, contro tutto ciò che armonizza cancellando. Lo faccia schiudendo cocciutamente, di stagione in stagione, libri a fiore di cappero.”
Passi di: Elena Ferrante. “La frantumaglia. Nuova edizione ampliata”. iBooks.

 

 

No Comments Found